13

marzo 2015

Meissen, 1000 anni di birra

autore:

Volete farvi un viaggio spumeggiante nella tradizione birraia di Sassonia? L’occasione è  il giubileo per il millennio dalla prima citazione storica della bionda a Meissen, città a meno di 30 km da Dresda, che si è salvata dal fuoco e dall’invasore, proprio grazie alla bevanda nazionale. Questa e altre curiosità tra le sale della mostra “1000 anni di birra in Sassonia”, all’Albrechtsburg dal 23 aprile.

La birra in Sassonia non è solo bevanda imprescindibile, ma un vero e proprio fatto culturale. Fa parte dell’identità di un popolo che la produce, e beve, da almeno 1000 anni. Anzi, stando alle cronache, esattamente 1000 anni. Secondo quanto riporta il vescovo Thietmar von Merseburg, infatti, il 13 settembre 1015 il castello di Meissen, preso di mira dalle truppe del principe polacco Mieszko, prese fuoco e le valorose donne del borgo, in mancanza di acqua, si diedero a domare le fiamme con la birra. L’episodio, preso a data ufficiale d’inizio della lunga tradizione birraia in Sassonia, è da sempre motivo di festeggiamenti in onore della storia e del palato, e quest’anno, in occasione del millennio, nella regione sarà giubileo!

Bionde in mostra
Un anniversario di tutto rispetto che ha fornito lo spunto per una mostra speciale e spumeggiante, pensata proprio per celebrare la storia della birra in Sassonia e sondarne tutti gli aspetti culturali e folkloristici, dal Medioevo a oggi. Un appuntamento da non perdere per chi apprezza guardare anche dentro il boccale. Il taglio ufficiale del nastro per “1000 anni di birra in Sassonia”, allestita all’Albrechtsburg, è in calendario non a caso il 23 aprile, giornata nazionale della birra in Germania. Ispirata alla prima citazione storica della bionda in Sassonia e all’episodio appena desctitto, l’esposizione a castello, sarà in qualche modo interattiva: ai patiti della birra saranno infatti dedicate diverse esperienze sensoriali, assaggi e degustazioni con gli esperti. Non solo, da aprile a novembre, in numerosi weekend nel cortile del castello sarà possibile apprezzare le specialità dei vari birrifici sassoni, grazie a un sempre diverso menu di birre.

La birra più antica di Sassonia
Protagonista dei festeggiamenti a Meissen sarà naturalmente la Schwerter Brauerei, il birrificio più antico di Sassonia. Storico marchio sinonimo di tradizione e qualità, fin dal 1460 produce ottima birra pluripremiatale cui materie prime – luppolo e orzo – sono rigorosamente a km zero. Tra gli ingredienti di tanto successo, mastri birrai di lunga esperienza, scelte di qualità, rispetto della tradizione, cura maniacale, tanta passione e un pizzico, perché no, di campanilismo. Ingredienti comuni a tutte le numerose etichette di casa Schwerter: bionde, rosse, scure e birre stagionali. Oggi la Schwerter Brauerei si è notevolmente espansa e si è specializzata in ospitalità e ristorazione con diversi locali monomarca. Da Zum SchwerterBräu si sorseggia un boccale di birra appena spillata mentre si osservano i mastri birrai al lavoro. Allo Schwerter Schankhaus si gusta raffinata gastronomia tipica, annaffiata dalle migliori birre alla spina della casa. L’ultimo arrivato infine, il Moritzburger Schlossrestaurant, accoglie i suoi ospiti nelle atmosfere barocche del castello Moritzburg (a una quindicina di km da Dresda) per una raffinata esperienza culinaria.
Infine, da citare altri due birrifici, simbolo anch’essi della tradizione birraia in Sassonia: il Radeberger Exportbierbrauerei, fondato nel 1872 nei pressi di Dresda, è stato il produttore di birra ufficiale della corte di Sassonia, e il Landskron Brauerei a Görlitz, famoso per le varianti della sua delicata birra di elevata qualità.

Info: http://www.albrechtsburg-meissen.de (anche in inglese); http://www.schloesserland-sachsen.de (anche in inglese); http://www.sassoniaturismo.it

Credit photo: Privat Brauerei Schwerter

Tags:
Categorie:Itinerari
Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.