26

gennaio 2016

Il ballo di Dresda

autore:

Ballerini professionisti, debuttanti in abiti eleganti e vestiti da principessa, tappeti rossi, star internazionali e fuochi d’artificio! Tutto è pronto per la undicesima edizione del SemperOperaball a Dresda, l’evento danzante più mondano e atteso dell’anno che si terrà a Dresda la notte del 29 gennaio 2016 nel tempio della musica della città, la SemperOpera.

Durante la serata 90 giovani coppie di ballerini faranno il loro debutto in società con una coreografia a sorpresa della durata di 10 minuti che incanterà il pubblico. Tanta attesa soprattutto per la cantante americana Joyce Di Donato, i ballerini del Paris Lido, i costumi dell’Accademia delle Arti di Varsavia e per la musica ovviamente: presente l’orchestra Staatskapelle di Dresda, il Dresden Kreuz Choir e il maestro Anton Lubchenko.

Il ritmo sarà incalzante e la voglia di ballare alle stelle per via del mix di stili e musica. Dall’elegante e classico si passerà al più movimentato passo moderno, e poi ancora danza contemporanea e stili esotici. Senza dimenticare le acrobazie e lo spazio dedicato alla lirica, linfa vitale della Semperoper

Il teatro sarà al completo, si aspettano 2200 ospiti, tra questi non mancheranno personaggi pubblici, dello spettacolo, politici e sportivi. I posti sono già tutti riservati, bisogna prenotare infatti con largo anticipo ma il Semperopernball non è una festa chiusa in se stessa.

Un maxi schermo sarà infatti posizionato all’esterno del teatro, nella Theater Platz e oltre 10.000 persone si raccoglieranno  per ballare e divertirsi tutta la notte in quello che viene chiamato il ballo dell’anno a Dresda, il “Semperopenairball”. Lo spirito della festa vuole che sia bella dentro esattamente quanto fuori e che tutti si sentano parte di un’unica grande atmosfera! In 10 edizioni il freddo non è mai stato un limite, ballare scalda quindi: “Buon divertimento Dresda!”

Credit photo: SemperOpernBall

Tags:
Categorie:Dresda Eventi Musica

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.