19

aprile 2017

Da Koenigstein a Lilienstein, alla scoperta della Svizzera Sassone. Itinerario per tutti.

autore:

Lilienstein è il monte più affascinante della Svizzera Sassone con due punti panoramici sulla valle dell’Elba. Da visitare in qualsiasi stagione.

Non è una montagna imponente, per dimensioni e per il paesaggio circostante, segnato da un alternarsi di boschi e colline. L’altezza, 415 metri slm, suggerisce di considerarla più un colle. Tuttavia la forma massiccia, un concentrato di rocce nere e grigie, che emergono da un’altura verde danno un’impressione di forza e stabilità.

La vetta è una tavola piatta, con una forma simile a una tartaruga: a Ovest la testa e il collo, e rivolto a Est il tronco. Lilienstein, inoltre, è l’unica montagna dalla cima piatta a trovarsi sulla riva destra dell’Elba che, con una curva di 180 gradi, sembra quasi racchiuderla.

Stiamo parlando di una delle mete tradizionali per chi visita la valle dell’Elba, conosciuta per le sue rocce di sabbia dalle forme curiose. Ma soprattutto per la sua bellezza.

Lilienstein appare già in lontananza al viandante, che può raggiungere la vetta, seguendo un sentiero ben segnato e di media difficoltà, adatto a tutti anche se, in alcuni punti con una pendenza più accentuata, risulta più impegnativo. Un tempo, fu percorso dal Augusto il Forte, il sovrano che amava l’arte e fu artefice della “Firenze dell’Elba”. Oggi un obelisco ne ricorda la visita. Lo troverete sulla cima, il Wettin-Obelisk, dal nome della dinastia sassone, alto 16 metri.

Veniamo quindi al percorso. Il consiglio è di partire dalla riva sinistra dell’Elba, e precisamente dalla fortezza di Koenigstein. Dai contrafforti della rocca, Lilienstein appare nitida all’orizzonte.

Il monte Lilienstein dalla Rocca di Koenigstein, Sassonia - Panoramica, Credit Wikipedia
Il monte Lilienstein dalla Rocca di Koenigstein, Sassonia – Panoramica, Credit Wikipedia

Da Koenigstein raggiungete a piedi il traghetto che vi porta sulla riva destra dell’Elba, nel sobborgo di Halbestadt. Qui seguite le indicazioni verso l’interno e arrivate all’imbocco del sentiero (sulla carta il luogo è indicato come Ebenheit), un’area con un parcheggio e un albergo. Il sentiero è ben segnato e costeggia il lato occidentale del monte. Arrivati in cima, potete ammirare il panorama dal lato occidentale e, attraversando la superficie piatta del monte, vi affacciate sul punto panoramico più conosciuto, che offre un’ampia visione del lato sudorientale della valle. Per la discesa seguite il sentiero sud-est, lungo la Via della Chiesa per tornare al punto di partenza. Il traghetto vi riporterà alla fortezza Koenigstein.

La mappa del sentiero (in inglese) del sentiero, con punto di partenza e ritorno in Ebenheit. Gps disponibile per il download.

Suggerimento – La fortezza Koenigstein merita senz’altro una visita, per l’imponenza dell’edificio e il ruolo strategico di difesa: per conoscere le tecniche architettoniche militari agli albori dell’età moderna.

L’itinerario in breve Difficoltà: media
Durata: 3 ore
Partenza: terminal traghetti Koenigstein
Arrivo: terminal traghetti Koenigstein
Equipaggiamento: scarpe da trekking
Periodo consigliato: tutte le stagioni
Come arrivare alla fortezza di Koenigstein: in auto o con i mezzi pubblici
Parcheggio: Parcheggio Koenigstein
Mezzi pubblici: S1 da Dresda alla stazione di Koenigstein

Lilienstein avvolta nella nebbia, dalla fortezza di Koenigstein -  Credit: Walther Bernd
Lilienstein avvolta nella nebbia, come appare dalla fortezza di Koenigstein – Credit: Walther Bernd

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.