27

marzo 2015

La notte a Lipsia

autore:

Ha 1000 anni ma se li porta benissimo. È giovane, frizzante, dinamica, attiva culturalmente, organizza festival, party, serate underground e presenzia sempre come una vera diva.

Stiamo parlando di Lipsia, città versatile e all’avanguardia che offre divertimento per tutte le età e a tutte le ore. Chi ama la movida notturna e andare di locale in locale, ecco dove sono e cosa offrono le zone più gettonate.

La Barfußgässchen si trova nella parte più antica della città, circondata da edifici rinascimentali e barocchi, è meglio conosciuta come “Drallewatsch”, che in sassone antico significa “fare esperienze” o “andare a ballare”. Sempre nei pressi del centro storico, spostandosi ad ovest non lontano dalla Chiesa di S. Tommaso, si arriva nella zona dei bar nei dintorni della Gottschedstraße, nel cosiddetto “Schauspielviertel”, il quartiere degli attori chiamato così in onore dello scrittore Johann Christoph Gottsched. Dopo l’apertura della lavanderia “Maga Pon” all’inizio degli anni novanta, oggi diventato un bar di culto, molti luoghi di ritrovo alla moda si sono insediati negli edifici circostanti. Qui grazie alla vicinanza con il teatro Leipziger Schauspiel, i locali sono rapidamente diventati un punto di incontro quotidiano per una clientela colta e alla moda. I posti all’aperto, alcuni dei quali con vista sulla Chiesa di S. Tommaso, sono un invito a sedersi, in particolare durante la bella stagione.


Se ad attrarvi è di più è l’offerta gastronomica della città, allora la via da battere è la Münzgasse, che conduce verso sud per circa 2 km e collega la centrale “Drallewatsch” al KarLi, quartiere nel distretto sud. La via è rinomata per i suoi locali originali e irresistibili soprattutto nei mesi estivi, in cui si può mangiare e rilassarsi in un’atmosfera internazionale che spazia dalla cucina libanese del “Beirut Night”, a quella giapponese con il sushi del “Mifune”, fino al “Texas Inn”.


Nel cuore del quartiere Plagwitz, già conosciuto dagli artisti per la Spinnerai, il polo d’arte contemporanea, la via da percorrere per chi è in cerca di divertimento è la Karl-Heine-Straße, che ospita innumerevoli attrazioni culturali, tra cui centri artistici, vecchi cinema, teatri e bar alternativi. Qui passano innumerevoli corsi d’acqua e, in particolare, sul canale Karl-Heine, dove oggi vi navigano addirittura vere gondole veneziane, è un piacere fermarsi nei molti caffè e ristoranti per mangiare e godersi il panorama circostante. Infine c’è Connewitz, quartiere a sud della città, ex distretto industriale, che condivide con Plagwitz la stessa atmosfera alternativa ed eccentrica ma più low cost e per questo frequentata soprattutto da studenti.

La via principale dove trovare locali interessanti è la Karl-Liebknecht-Straße, ma probabilmente la più grande attrazione qui è l’UT Connewitz. Si tratta del più antico cinema di Lipsia e della Germania, anno 1912, che dopo essere stato recuperato nel suo tessuto originario è stato riadattato a spazio culturale con una programmazione regolare di concerti, film, letture, teatro. (http://www.utconnewitz.de)

Un sito utile dove trovare tutti gli indirizzi di Lipsia, consigli su dove mangiare, bere, divertirsi è http://www.verborgenes-leipzig.de (anche in inglese).

Credit photo: Schmidt

Tags:
Categorie:Lipsia

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.