24

settembre 2016

Lichtfest – Festival delle luci: Lipsia, 9 ottobre 2016

autore:

La celebrazione, nel corso degli anni, ha acquisito un significato più ampio, rispetto alla recente storia tedesca che, con la caduta del muro di Berlino, trovò nell’autunno 1989 le condizioni per la riunificazione.

Lipsia ebbe un ruolo fondamentale nella Rivoluzione Pacifica. Nella città, dal gennaio 1989 ebbero luogo diverse manifestazione pacifiche, fino a quella imponente (70.000 persone da tutta la Germania dell’Est) del 9 ottobre 1989, decisiva per la caduta del regime.

Oggi, Lipsia, città della musica, vuole essere anche simbolo della pace. E per questo rievoca quella notte illuminata.

Gli eventi in programma:

  • Ore 17:00 – Preghiera per la pace alla Chiesa di San Nicola (Nikolaikirche)
  • Ore 18:30 – Discorso sulla democrazia; relatore Martin Schulz, presidente del Parlamento europeo, presso la Chiesa di San Nicola
  • Ore 20:00 – Festa delle luci; presso l’Augustusplatz. Dove i visitatori formeranno con migliaia di luci il numero 89, in ricordo della rivoluzione pacifica. Sulla scena, il balletto di Lipsia che, in un mix di suoni classici (l’Inno di preghiera di Mendelssohn) e contemporanei, porterà in scena una serie di “movimenti” tra passato e futuro. Sullo sfondo, proiettati su ampie pareti, scorrono composizioni di immagini e video, rievocative della rivoluzione pacifica e del presente.

Il motto del Lichtfest o Festival delle luci: “Mut – Werte  Veränderung”, che traduciamo così; “CoraggioValoriCambiamento”. Parole nelle quali si riconosce pienamente la città di Lipsia, ricchissima di passato e, nello stesso tempo, aperta all’innovazione.

Il sito della manifestazione (tedesco e inglese): http://www.lichtfest.leipziger-freiheit.de

A chi ha la fortuna di visitare Lipsia, in occasione della Festa delle luci il 9 ottobre, consigliamo senz’altro un appuntamento a tema: il Museo della Stasi (Runde Ecke), l’allora Ministero per la sicurezza dello stato della DDR, che aveva una sede anche a Lipsia. Ne avevamo parlato in un post del 20 gennaio 2014: “Lipsia non dimentica, Stasi: potere e banalità”.

Link: sassoniaturismo-blog.it/lipsia-non-dimentica-stasi-potere-e-banalita/

Il sito del museo: http://www.runde-ecke-leipzig.de; in quattro lingue: tedesco, inglese, francese e spagnolo

Tags:
Categorie:Lipsia
Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.