6

maggio 2017

LUCE, il 40° Festival della Musica di Dresda: dal 18 maggio al 18 giugno 2017

autore:

E luce sia. Il Festival, la cui prima edizione risale al 1978, celebra i suoi 40 anni con un programma che guarda al futuro. 32 giorni per celebrare insieme l’amore per la musica.

Perché la luce, come motto del Festival della musica di Dresda? Troviamo una risposta nelle parole di Jan Vogler, direttore artistico del Festival dal 2008:

La luce non è solo un elisir di lunga vita per gli uomini, ma è anche simbolo di illuminismo, libertà, trasparenza e energia. E gli uomini che ci conducono verso il futuro con coraggio e capacità di visione, noi li chiamiamo visionari.

Il Festival della musica di Dresda, in questa edizione che celebra i suoi quarant’anni, esplorerà quelle figure della storia della musica che, attraverso le loro opere, hanno saputo innovare e influenzare il loro tempo. Entusiasmare è semplice.

Anche per le edizioni precedenti era stato scelto un motto: lo scorso anno, il Tempo (Zeit); nel 2015 “Fuoco e ghiaccio”; nel 2014 sono “I meravigliosi anni ’20” (dei secoli 1600, 1700, 1800 e 1900); nel 2013 “Impero”, sull’eredità musicale dell’impero inglese; nel 2012 “Il cuore d’Europa”, con uno sguardo a Vienna, Budapest e Praga e alla loro intensa cultura musicale; nel 2011 “Cinque elementi” con un’attenzione per i contatti tra musica occidentale e orientale … e così via, a rappresentare l’impegno della città nell’organizzare un evento musicale aperto ai segnali della contemporaneità.

Diamo cenno ai due concerti di apertura e chiusura del Festival, consigliandovi di scaricare (link) la locandina completa (in inglese) per selezionare artisti, date e luogo.

Concerto d’apertura: il 18 maggio alle 20:00, concerto d’apertura presso il teatro SemperOper con l’orchestra filarmonica di Zurigo; dirige Fabio Luisi, violino Anne-Sophie Mutter: Tōru Takemitsu “Nostalghia” (in ricordo di Andrei Tarkowski); Max Bruch, concerto per violino e orchestra nr. 1 opera 26; Johannes Brahms, sinfonia nr. 4.

Anne Sophie Mutter – Credit: Stefan Hödenrath / Deutsche Grammophon
Anne Sophie Mutter – Credit: Stefan Hödenrath / Deutsche Grammophon

Concerto di chiusura: si svolgerà nella nuova sala concerti del rinnovato “Palazzo della cultura”, alle 20:00 di domenica 18 giugno. Sarà rappresentata l’opera “Leonore”, la versione originale dell’opera “Fidelio” di Beethoven.

E il sabato precedente, il 17 giugno dalle 14:00 e in diversi punti della città, abitanti, musicisti e dilettanti, turisti si mettono in gioco per far risuonare la città: “Klingende Stadt” è il motto di un pomeriggio per chi ama la musica e lo stare insieme. Partecipazione attiva richiesta.

In questo video, un’anticipazione del “mare di musica” che attraverserà le strade della città:

RISORSE
Il sito (in inglese): http://www.musikfestspiele.com/en/music-festival: alla home page trovate i link al programma dettagliato del Festival della Musica di Dresda, l’elenco degli artisti invitati, i luoghi (http://www.musikfestspiele.com/en/venues) dove si svolgeranno i concerti, come acquistare i biglietti.

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.