12

agosto 2015

Pillnitz, il castello che si specchia nell’Elba

autore:

Nel vostro itinerario di viaggio in Sassonia non deve mancare una piacevole e interessante gita fuori Dresda alla scoperta dei gioielli barocchi dell’Elba. Scegliete voi se noleggiare una bici o prendere un battello a vapore e partite alla volta del Castello di Pillnitz, che si affaccia autorevole sull’Elba, circondato da uno splendido parco. Prendetevi tutto il tempo per esplorare i giardini e rilassatevi ammirando i dettagli di quello che è un perfetto esempio di edificio in stile chinois.

Nel 1707 il Principe Elettore Augusto II, detto “Il Forte” regala il castello di Pillnitz alla sua amante, la Contessa Cosel, madre di tre dei suoi figli. Quando nel 1718 la donna cade in disgrazia, il principe ne rientra in possesso e assegna la ristrutturazione del palazzo all’architetto Matthäus Daniel Pöppelmann (noto per aver progettato lo “Zwinger” di Dresda).

Il sovrano fece costruire da Pöppelmann il Palazzo d’Acqua, famoso per la sua imponente scalinata, e il Palazzo dei Monti. Nell’800 il Palazzo Nuovo completò il complesso, rendendo così tutto l’ensemble un esempio di stile cinese in cui architettura orientale e barocca si fondono sapientemente. Particolare caratteristica di questo complesso sono le originali cupole orientaleggianti a forma di pagoda.

Affacciato sul fiume Elba, nel corso degli ultimi decenni del 1700, questo castello alle porte di Dresda si presentava come luogo ideale per le feste di corte. Infatti, in molte occasioni tutto il complesso ha fatto da cornice a matrimoni, onomastici, compleanni, ma non solo! Qui si celebravano anche la caccia e la vendemmia … ogni occasione era buona per festeggiare

Il castello di Pillnitz adagiato sull'Elba, in Sassonia
Il castello di Pillnitz adagiato sull’Elba, in Sassonia © Sven Döring

 

Il castello di Pillnitz raggiungibile in battello a vapore.
Il castello di Pillnitz raggiungibile in battello a vapore. © Sächsische Dampfschiffahrts

Il Giardino all’Inglese, realizzato nel 1778, assieme al Giardino Olandese e Cinese, fa ancora oggi da richiamo costante per tutti i visitatori. Fiore all’occhiello sono l’orangerie e la camelia di origine giapponese. Questa, piantata nel 1800, presenta una caratteristica unica: 9 metri di altezza e 12 metri di diametro. Per questo motivo è stata realizzata una serra particolare apposta per lei.

Il Palazzo Nuovo ospita un museo, qui un’esposizione racconta alcuni eventi che hanno caratterizzato questi posti favolosi, soffermandosi anche su alcuni pettegolezzi dell’amore di corte. Così come Augusto, per raggiungere il suo “castello dei balocchi” attraversava il fiume a bordo di una barca simile ad una gondola, anche i turisti, per visitare questa suntuosa residenza reale, possono salire a bordo di un vaporetto. Quale esperienza più entusiasmante per non perdersi anche questo gioiello della Sassonia?

Come arrivare:
In auto: dalla A4 uscita Dresden-Hellerau o Dresden Altstadt | dalla A17 uscita Pirna in direzione Radeberg e seguire le indicazioni.
In Vaporetto sull’Elba: fermata Pillnitz

Per ulteriori informazioni:
http://www.schloesserland-sachsen.de/en/palaces_castles_and_gardens/gardens_and_parks/pillnitz_castle_and_park/?no_cache=1&sword_list%5B0%5D=pillnitz

Per un’escursione a bordo di battelli a vapore sul fiume Elba:
http://www.saechsische-dampfschiffahrt.de/index-en.html

Credit photo in apertura: Schloss Pillnitz; TMGS, Foto: Dittrich

Tags:
Categorie:Itinerari

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.