24

aprile 2014

Sorpresa Vogtland!

autore:

Quando viaggio mi piace scoprire i dintorni delle grandi città specialmente se conservano dei tesori nascosti, per questo vi consiglio se siete in visita a Dresda, di fare un giro nella Vogtland, la regione a sole due ore di strada dal capoluogo sassone e ben collegata dalle ferrovie. Famoso per le storiche produzioni di strumenti musicali conosciuti in tutto il mondo, il pizzo di Plauen e le terme di Bad Elster, costruite in stile liberty nel 17esimo secolo, il Vogtland è un angolo di Sassonia a sud di Dresda che si incunea verso la vicina Slovacchia.

Qui, in particolare a Graslitz, a partire dal 1677, a causa della Guerra dei Trent’anni e delle persecuzioni dei protestanti, sono arrivati gli artigiani produttori di strumenti musicali, che servendosi del legname dei boschi circostanti hanno dato inizio alla costruzione di violini, bassi, chitarre e fisarmoniche che con il tempo è diventata pregiata ed esclusiva. In particolare le capitali musicali sono due: Markneukirchen dove ci sono più di 100 artigiani musicisti che fabbricano violini, ottoni, chitarre e altri strumenti e che danno lavoro ad oltre 1300 persone, e Klingenthal, dove si trova la più vecchia fabbrica al mondo di fisarmoniche e si realizzano le chitarre di Erlbach, le più famose tra i cultori della musica. Il segreto per trasformare dei pezzi di legno in perfetti strumenti acustici è spesso tramandato di padre in figlio come un tesoro di famiglia… ma tutti saranno lieti di farvi visitare i loro laboratori.

Visitare il Vogtland offre piacevoli sorprese. Il primo consiglio è quello di fare tappa a Bad Brambach e Bad Elster, storici stabilimenti termali. Nel primo si sfruttano gli effetti dell’acqua minerale al radon, indicata in particolare per infiammazioni reumatiche e malattie cardiovascolari. Nel secondo sono all’ordine del giorno i trattamenti a base di fango nel nostalgico Albert Bad Elster, storico edificio costruito in stile barocco nel 1852 per i re della Sassonia. Anche in questo caso utile per reumatismi e malattie cardiovascolari. Ma non bisogna per forza avere problemi di salute per apprezzare gli effetti e gli ambienti reali di un giorno alle terme: trattamenti thai o a base di erbe, massaggi e altre chicche vi renderanno come nuovi!
Per informazioni (in inglese): http://www.saechsische-staatsbaeder.de/en.

E per finire dopo un assaggio di cultura e una coccola di benessere, nel Vogtland si può, in inverno, optare per un’escursione con gli sci di fondo nello splendore del paesaggio innevato di Klingenthal, dove ci sono oltre 100 km di piste preparate per praticare il fondo in stile tradizionale o skating, oppure, in estate si possono fare passeggiate e noleggiare le e-bike lungo la regione collinare confinante con la Repubblica Ceca. Da visitare anche il trampolino per il salto con gli sci di Schöneck, uno dei più tecnologicamente avanzati del mondo.

Credit photo: Sächsische Staatsbäder GmbH/ Sassonia Turismo

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.