29

giugno 2017

Sulle orme di Lutero in Sassonia, madrepatria della Riforma

autore:

Per le celebrazioni dei 500 anni della Riforma, ripercorrere i luoghi di Lutero è un’occasione per conoscere una regione di storia e bellezza.

Mappa luoghi Martin lutero in Sassonia - Giubileo 500 anni Riforma

Lutero era originario di Eisleben (vi nasce il 10 novembre 1483), una piccola città della Sassonia-Anhalt, regione confinante a Nord con l’attuale Sassonia. L’itinerario sassone si estende per circa 550 chilometri ed è una parte, tra le più significative, della rete di percorsi che attraversa tutta la Germania, in occasione delle celebrazioni per i 500 anni della Riforma.

Idealmente, il percorso ci porta a Lipsia dove, dal 27 giugno al 16 luglio 1519, ebbe luogo la “disputa” tra Lutero e il teologo cattolico Johannes Eck. La conseguenza della disputa fu la scomunica di Lutero che, solo molti anni dopo, nel 1539, ebbe la possibilità di predicare a Lipsia presso la chiesa di San Tommaso. A Lipsia, le tracce del riformatore Lutero si intrecciano con la vita e le opere di Johann Sebastian Bach, entrambi legati da una comune passione per la musica. Ricordiamo, infine, la stampa a caratteri mobili che ebbe un ruolo fondamentale nella divulgazione del pensiero di Martin Luther: Museo della stampa, Lipsia

Tra le numerose destinazioni dell’itinerario, segnaliamo tre località, per bellezza e suggestione, non lontane da Lipsia: Torgau, Borna e il convento di Nimbschen.

Torgau – Ai tempi di Lutero, Torgau con il suo castello rinascimentale di Hartenfels era la residenza degli Ernestini e fu il centro promotore della Riforma. Qui, nel 1544 Lutero consacrò la chiesa del castello come prima chiesa protestante. La moglie del riformatore, Katharina von Bora, riposa nella chiesa di Nostra Signora. Una figura importante della Riforma, Johann Walter, amico di Lutero, curò la prima raccolta di canzoni corali della chiesa evangelica e a Torgau fu maestro del corso dal 1526.

Borna – Vi abitava un amico e fervente sostenitore della Riforma, Michael von der Strassen. Lutero visitò più di una volta la città, dove predicò nella chiesa di Nostra Signora che oggi si trova nella piazza dedicata a Lutero; nelle immediate vicinanze, la chiesa romanica di Emmaus che, nel 2007, fu trasferita dal villaggio di Heuersdorf a Borna.

Il convento di Nimbschen – Durante la pasqua del 1523 la monaca Katharina von Bora, insieme ad otto sorelle, fuggiva dal monastero cistercense di Nimbschen per trovare rifugio nella vicina Grimma. Del monastero rimane oggi la struttura portante ed è privo del tetto. La piccola città merita una visita; in particolare lo scorcio dal fiume Mulde sulla chiesa conventuale e il ginnasio agostiniano.

Risorse
Mappa: Percorso Lutero in Sassonia (in inglese)
Itinerario: http://www.sassoniaturismo.it/itinerari/sassonia-madrepatria-della-riforma-tour-3-giorni/

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.