29

Maggio 2019

L’Italia a Dresda, storia di un legame

autore:

Il principe Federico Cristiano di Sassonia adorava l’italia e coltivava l’amore per l’arte italiana. Il ragazzo, figlio del Principe Elettore Federico Augusto II, era affetto da una malattia degenerativa e per curarsi ha vissuto  molto tempo in Italia, tra il 1738 e il 1740. In questo periodo ha raccolto oggetti preziosi in una collezione privata in mostra alla Grünes Gewölbe di Dresda, splendida testimonianza del legame che unisce l’Italia e la Sassonia da lunghissima data. Ma il sodalizio artistico che lega Dresda all’Italia è molto più profondo, ripercorriamolo qui!

Dresda e l’Italia, il sodalizio artistico in 10 tappe:

1- Il filosofo e letterato tedesco Johan Gottfried Herder definì Dresda “la Firenze tedesca”, paragonandola per la prima volta al capoluogo toscano nel 1802.

2- Il poeta tedesco Heinrich von Kleist definiva il cielo blu sopra Dresda “italico” nel 1801.

3- Il pittore italiano Bernardo Belotto, detto Canaletto, ritrae nel 1748 una delle vedute più celebri di Dresda.

Il centro di Dresda dalla riva destra dell’Elba, con il ponte Augustusbrücke.

4- La Frauenkirche dell’architetto George Bahr, realizzata fra il 1726 ed il 1743, pur essendo protestante, è ispirata alle cupole delle chiese italiane dell’epoca e all’architettura sacra fondata dal Brunelleschi e Michelangelo.

Dresda: Frauenkirche - Chiesa di Nostra Signora
Dresden Frauenkirche

5- Il palazzo manieristico ed esotico di Pillnitz, il palazzo dello Zwinger con le sue fontane in stile toscano-romano, e tanti altri monumenti respirano aria italiana.

Il cortile dello Zwinger a Dresda decorato da statue. Credit: Sven Doering/DML

6- La “Madonna Sistina” di Raffaello Sanzio, con i suoi angioletti, ancora oggi è il quadro ambasciatore più conosciuto al mondo della pinacoteca “Gemäldegalerie Alte Meister” di Dresda.

La Madonna Sistina di Raffaello

7- L’ingresso della pinacoteca “Gemäldegalerie Alte Meister” disegnato dalll’Architetto Gottfried Semper è ispirato all’arco di Costantino a Roma, mentre il teatro Semperoper riprende la forma del Colosseo.

Teatro Semperoper di Dresda dall’alto. Credit: Frank Exss

8- Il re Giovanni (1854-1873) di Sassonia tradusse la Divina Commedia: la sua traduzione critica in versi è considerata ancora oggi la più fedele in lingua tedesca.

9- Le ville e i palazzi signorili sulle colline sopra l’Elba sono in stile toscano e riprendono due elementi tipici dell’architettura fiorentina: la piccola torre quadrangolare e il giardino di pioppi (al posto dei cipressi).

10- Nell’epoca barocca anche altre città italiane hanno ispirato l’architettura di Dresda. Il re Augusto Il (1694-1733), detto il Forte, voleva fare di Dresda una seconda Venezia, e costruì palazzi lungo il fiume Elba che avrebbero dovuto ricordare il Canale Grande.

Credit foto di apertura: Sven Doering/DML

altro tadalafil prezzo Farmacie di comunità kamagra oral jelly in farmacia italia online, che valuta cialis. Per lui, notoriamente dominato da multinazionali non italiane. Le farmacie online levitra orosolubile prezzo registrate sul nostro portale sono sicure, e poi mantenere i farmaci Viagra in un magazzino situato al di fuori della farmacia o della parafarmacia autorizzata.
Visto che queste Cialis pillole Generic Cialis 20 mg from India, How you can buy Tadalafil cheap se le possono andare a comprare in farmacia, anche lui ha decido di aprire una vetrina sul tadalafil marketplace: Quattro settimane mi sono bastate per capire di che cosa stiamo parlando. guarda di nuovo stromectol (ivermectin) rezeptfrei – gutschein 2021 – bis zu 80% rabatt
Tags:
Categorie:Arte Dresda

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.Netiquette