31

gennaio 2018

Lipsia, la grande musica con Andris Nelson

autore:

Nel mondo della musica classica i riflettori puntano su Lipsia nel 2018 per due importanti eventi che riguardano la Gewandhaus Orchestra. Il primo è l’anniversario dei 275 anni, il secondo è il cambio alla sua direzione: dopo 10 anni, il maestro Riccardo Chailly fa posto, da febbraio 2018, al giovane lettone Adris Nelson. Come saranno i festeggiamenti? A base di grande musica ovviamente!

Per quattro settimane, dal 18 febbraio al 23 marzo, il nuovo direttore Andris Nelson dirigerà un totale di undici concerti con cinque diversi programmi. Il repertorio va da Mendelssohn a Berg, da Rihm a Shostakovich, da Mozart a Ciajkovskij, da Widmann a Bruckner. I concerti più eccezionali e attesi saranno quelli di apertura e chiusura: il 18 febbraio con la Filarmonica di Berlino e Zubin Mehta, e il 23 marzo con la Filarmonica di Vienna e Daniel Barenboim. Biglietti a partire da 15 euro prenotabili online a questo link.

 

Chi è Andris Nelson?

Nato a Riga nel 1978, all’età di cinque anni i suoi genitori lo portarono a vedere una rappresentazione del Tannhäuser di Richard Wagner. Nelson è il nuovo direttore della Gewandhaus Orchestra e ha una relazione vera e intima con la musica, la sua orchestra e il suo pubblico. Per lui la musica non è fine a se stessa, assolve a un compito e soddisfa un bisogno. Nelson accoglie le persone come la musica, con sicurezza e incondizionatamente, e come ogni grande artista, condivide qualcosa di se stesso in ogni suo atto creativo, consentendo al pubblico di parteciparvi.

Storia della Gewandhaus, letteralmente “casa degli abiti”.

Atto 1. Era il1781quando l’architetto Johann Carl Friedrich Dauthe costruì la prima sala da concerto di Lipsia all’interno del Gewandhaus, ovvero il grande magazzino dei mercanti di tessuti. Da allora, a causa di una serie di vicissitudini storiche, la sala è stata ricostruita altre due volte in luoghi diversi della città, ma ha sempre conservato il nome originario. La sala inizialmente conteneva 500 persone ma a seguito di vari restauri, era arrivata ad accogliere fino un migliaio di persone tra il 1842 e il 1872.

Atto 2. L’edificio fu parzialmente demolito nel 1893-1896 per costruire la camera di commercio civica, e la nuova Gewandhaus fu costruita in stile neoclassico nel 1884, all’angolo fra le vie Beethoven e Grassi, nell’area sudovest della città. Comprendeva due sale da concerto, una per la musica sinfonica (con 1700 posti), e una per la musica da camera (con 650 posti). Durante un bombardamento nel 1944 fu completamente distrutta e le sue rovine furono rimosse solo nel 1968.
Intanto l’Orchestra continuava ad esibirsi nella sala del cinema Kapitol, fra il 1944 e il 1945, e poi, dal 1946 al 1981 nella Kongreßhalle am Zoo.

Atto 3. Finalmente, la prima pietra del terzo Gewandhaus fu posata nel 1977 dal direttore dell’Orchestra Kurt Masur sulla Augustusplatz (all’epoca Karl-Marx-Platz). Il nuovo edificio fu inaugurato nel 1981 in occasione del bicentenario della fondazione del Gewandhaus. L’edificio è in stile brutalista, costruito in cemento e una facciata a vetrate che lasciano intravedere dall’esterno l’affresco nel foyer di Sighard Gille, il più grande d’Europa, intitolato Gesang vom Leben (“Canto della vita”), che misura 714×31,80 metri.

Sede della Gewandhaus Orchestra a Lipsia. Credit: Jean Gerber
Sede della Gewandhaus Orchestra a Lipsia. Credit: Jean Gerber
Tags:
Categorie:Eventi Lipsia Musica

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.