11

Aprile 2019

Pasqua a Dresda, cosa fare?

autore:

Quest’anno il lungo ponte di primavera tra Pasqua e il 1° maggio è l’occasione giusta per scoprire la regione numero uno in Germania per patrimonio artistico, storico e culturale. Ecco le principali attrazioni ed esperienze da fare tra il 18 aprile e il 1° maggio a Dresda e dintorni.


1. Ascoltare musica solenne nella Frauenkirche di Dresda.

Venerdì Santo 19 aprile 2019 alle ore 20.00 il Coro da Camera della Frauenkirche e l’orchestra della Dresden Frauenkirche, eseguono la versione originale della “Passione secondo Matteo” BWV 244. La famosa opera di Johann Sebastian Bach nella storia della musica liturgica commemora la crocifissione di Gesù Cristo.


2. Andare all’opera al teatro Semperoper Dresden.

Il calendario delle vacanze di Paqua della vede in programmazione opere importanti: venerdì 19 aprile l’opera in tedesco Il Flauto Magico di Wolfgang Amadeus Mozart; sabato 20 aprile Il Barbiere di Siviglia, commedia di Gioachino Rossini in italiano, e domenica 21 aprile l’opera in tre atti in italiano di Georg Friedrich Händel Giulio Cesare in Egitto.
Leggi anche il post Storia di un teatro unico al mondo


3. Visitare la Pinacoteca degli Antichi Maestri (Gemäldegalerie Alte Meister)

Per ammirare capolavori di fama mondiale e prestigiose opere d’arte. Uno tra tutti, custodito proprio a Dresda da oltre 250 anni ormai, è la “Madonna Sistina” di Raffaello. Una delle parti centrali della collezione del museo è dedicata alla pittura italiana con opere di artisti quali Giorgione, Tiziano, Correggio, Mantegna, Botticelli e Parmigianino. Altrettanto importante è la collezione dei maestri olandesi e fiamminghi del XVII secolo. Numerose sono le opere di Rembrandt e della sua scuola. La Pinacoteca presenta inoltre eccezionali esempi di pittura rinascimentale tedesca e olandese, fra cui anche dipinti di van Eyck, Dürer, Cranach e Holbein, ma anche straordinarie opere di artisti spagnoli e francesi del XVII secolo. La sede della collezione dal 1855 è la galleria “Semperbau” nel palazzo Zwinger, progettata dal noto architetto Gottfried Semper.


4. Fare una crociera sul fiume Elba.

Da Dresda si può decidere di navigare sul fiume Elba su una delle storiche imbarcazioni della Sächsische Dampfschiffahrts in direzione di Meissen o di Pirna per continuare da qui alla volta della Svizzera Sassone. Durante la navigazione si scorgono numerosi castelli ed ex residenze dei principi e reali di Sassonia come il Castello di Pillnitz, il Lingnerschloss e lo Schloss Eckberg. Non perdetevi a questo proposito la parata della flotta dei battelli a vapore il 1° maggio con migliaia di spettatori che si radunano sulle sponde del fiume per salutare la flotta a vapore.
Leggi anche il post Una crociera sull’Elba


5. Vivere una Dresda alternativa nella Neustadt.

Il quartiere più eccentrico, di tendenza e di ispirazione per giovani artisti, designer, creativi e artigiani di Dresda è la Neustadt. Ci si arriva dal cento storico attraversando il ponte Augustusbrücke e sembra di entrare in tutt’altra realtà. Con un’alta concentrazione di bar, club e una vasta scelta di ristoranti e negozi, la Neustadt è sede del divertimento notturno a Dresda. Di interesse per la particolare progettazione è il “Kunsthof” (il cortile degli artisti).


6. Andare a Bautzen alla scoperta delle antiche tradizioni dei Sorabi.

Trovarsi a Dresda a Pasqua è anche l’occasione per visitare Bautzen (a un’ora di auto) e conoscere le antiche tradizioni della popolazione di origine slava che vive nella regione dell’Alta Lusazia, al confine con Polonia e Repubblica Ceca. I sorabi conservano ancora la loro lingua originaria e hanno delle tradizioni pasquali molto sentite che attirano migliaia di turisti. Tra tutte, la decorazione delle uova con l’arte del batik di cera e altri trucchi.
Leggi anche il post Un giorno a Bautzen, cosa visitare

Tags:
Categorie:Dresda Itinerari

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.