21

agosto 2018

Sulla pista ciclabile Oder-Neiße

autore:

Per scoprire le meraviglie della Sassonia nord orientale, un modo senz’altro unico è quello di prendere la bici e pedalare sulla ciclabile che costeggia il corso del fiume Neiße, che dalla Repubblica Ceca si estende per 630 km fino al Mar Baltico, su quasi tutto il confine tedesco-polacco. La regione che vi si spalancherà dinanzi agli occhi con  la sua varietà incredibile di attrazioni culturali, architettoniche e paesaggistiche è l’Alta Lusazia. Pedalate verso le antiche città di Zittau, Görlitz e Bad Muskau, attraversate il parco Pückler Patrimonio Mondiale dell’Unesco e scoprite moltissimi altri luoghi.

Il viaggio sulla sulla Linea Oder-Neiße in 4 tappe 

Nová Ves – Zittau (55 km). Punto di partenza della pista ciclabile Oder-Neiße è la sorgente del fiume Neiße, tra le montagne dei Monti Jizera in Repubblica Ceca. Dalla fonte a Nová Ves fino a Zittau (55 km), il percorso si snoda lungo il corso d’acqua su strade montuose, secondarie e tranquille fino alla Boemia. Sconfinati nella tedesca Sassonia, la prima città che incontrerete è Zittau, un ex importante centro mercantile sulla via per il Baltico, che presenta ancora i lustri di quella fiorente epoca. 

Zittau, vista sulla città. Credit: Glaubitz, Thomas /TMGS

Zittau – Görlitz (40 km). Si pedala sempre sulla riva sinistra del fiume Neiße circondati dalla natura fluviale. Sulla strada vale la pena fermarsi alla centrale elettrica a lignite di Hirschfelde, considerato oggi un monumento e un museo della storia industriale sassone e, a circa 20 km da Görlitz, al monastero Marienthal, la più antica abbazia cistercense di suore in Germania. Questo luogo non ha solo un grande valore storico, culturale e religioso ma anche sociale e ricreativo. Nei fabbricati vicini ci sono una panetteria, una segheria, un birrificio e un centro conferenze internazionale.

Monastero cistercense Marienthal. Credit: TMGS

Alla fine di questa tratta si arriva a Görlitz: città di confine divisa in due dal fiume Neiße, che separa la parte tedesca da quella polacca (la sorella Zgorzelec).

Görlitz, sulle sponde del fiume Naisse. Credit: Stadt Görlitz

Görlitz – Bad Muskau (67 km). Le tappe consigliate di questo tragitto sono: il mulino d’arte Ludwigsdorf, il paese di Deschka, l’isola culturale Einsiedel ricco di divertimenti e avventure, soprattutto per i più piccoli, e Rothenburg, una delle città più antiche dell’Alta Lusazia. Questa tratta scorre tranquilla e pianeggiante, come il fiume silenzioso al suo fianco. Si attraversano ampi campi, aree forestali e villaggi romantici di origine soraba. Inoltre, le specialità gastronomiche come il formaggio di capra, il vino locale, il pesce fresco e le birre locali rendono il tour una vera delizia.

Pückler's palace in Muskauer Park
Parco e palazzo Pückler a Bad Muskau. Credit: Katja Fouad

Arrivati a Bad Muskau, la pista ciclabile conduce direttamente al Pückler Park, Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Inoltre a soli 5,8 km da Bad Muskau in direzione Kromlau, si può andare a visitare il famoso “ponte del diavolo” Rakotzbrücke, sul lago Rakotzsee. Un ponte ad arco unico nel suo genere, formato da guglie di roccia sottili e da colonne ottagonali in basalto che lo sostengono.

Ponte del Diavolo Rakotzbrücke, sul lago Rakotzsee Credit: Anita Demianowicz

Per organizzare la vacanza

Il tour operator Augustus Tours organizza viaggi in bici di più giorni per gruppi a partire da due persone sulla via ciclabile Oder-Neiße da aprile a settembre. Per informazioni sugli itinerari, costi e prenotazioni visitare: http://www.augustustours.de/de/radreisen/oderneisseradweg.html (solo in tedesco).



Tags:
Categorie:Itinerari

Argomenti correlati

Sassonia Turismo Blog © 2017 — Finanziato con il contributo della Regione Sassonia — Concept by PR Partner s.a.s.